Banner 1
Banner 2

Pescara: sparatoria a Rancitelli, gambizzato un pugile

Pescara: sparatoria a Rancitelli, gambizzato un pugile
PESCARA - La Polizia ha già arrestato un pregiudicato ritenuto responsabile del ferimento.

.

.
Kaffeina
messaggio pubblicitario
PESCARA - Nel pomeriggio di ieri la Polizia di Stato ha arrestato un 30enne di origini teatine, per il reato di evasione dagli arresti domiciliari.
Nella fattispecie, un equipaggio della Volante transitando in Via Tavo, ha proceduto al controllo di due persone a bordo di un'autovettura verificando che il conducente era sottoposto alla misura della detenzione domiciliare nel Comune di Vacri.
L'uomo è stato quindi tratto in arresto e su disposizione del Pubblico Ministero di turno, trattenuto presso le locali camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo che è stato celebrato questa mattina.
CHIETI - È un Chieti da applausi quello del softball, con l'Atoms' di Serie A2 che sabato ha firmato l'impresa contro la capolista Arezzo, battendola per ben due volte (1-0 e 8-2), nell'esordio casalingo del 2015.
C'era grande attesa per la prima in casa e la squadra del Presidente Luigi Salvatore non ha certo deluso le aspettative. Anzi, con una prova tutta cuore e grinta, ha fatto esplodere la gioia dei tanti tifosi accorsi per sostenere la squadra, rimasti con il fiato sospeso fino all'ultimo out. Il primo incontro infatti, finito 1-0 per le teatine, è stato in bilico fino all'ultimo secondo. L'equilibrio tra le due squadre, praticamente perfette in fase difensiva, è rotto al quarto inning quando l'Atoms' passa avanti grazie a un fuoricampo da 75 metri firmato dall'esterno centro Simona Liberatore. In pedana la lanciatrice Marzia Emiliani gioca forse una delle sue gare migliori, concedendo appena una valida in tutto l'incontro. Ma con un solo punto di vantaggio non si può certo stare sicuri, e allora all'ultimo inning ci pensano Chiara Giudice e Anna Salvatore (subentrata in pedana) a mettere a segno i due out decisivi.
Esplode la gioia sulla panchina dell'Atoms' che in gara 2 scende in campo con la stessa grinta e determinazione. Partono forte le teatine ai box, con le valide di Salvi, Liberatore e Mancini (per loro 2 su 3), Giudice e Salvatore (1 su 3), che tengono subito le ospiti a una distanza di sicurezza, fino al quinto inning, quando la gara viene sospesa per pioggia, sul punteggio finale di 8-2.
L'Atoms' conquista così la terza vittoria stagionale, superando in classifica proprio l'Arezzo, in attesa della doppia sfida di sabato 25 aprile sul diamante di Macerata.
MORRO D'ORO - Le gare della terza prova valevole per il Corrilabruzzo giovani 2015, si sono disputate sabato scorso 18 aprile nella trasferta fuori Regione di San Benedetto del Tronto, dove i giovani dell'Atletica Vomano hanno avuto la possibilità di confrontarsi con i coetanei di squadre delle altre Regioni, ottenendo ottimi piazzamenti, considerando l'ottimo livello tecnico della manifestazione.
Podio per Andrea Iachini, nei 1000 metri ragazzi e nella stessa gara si sono piazzati rispettivamente quarto, settimo, e 14esimo posto, Ejan Palantrani, Luca Iachini e Alessio Prosperi.
Quarto posto di Agnese Maiorani nei 600 metri esordienti femminili, quarto e quinto posto per Giulia De Iulis
e Diletta Di Cristofaro, nei 1000 metri ragazze, ottimo esordio per Jacopo Micolucci nei 600 metri esordienti maschili e di Giorgia De Iuliis nei 300 metri pulcini femminili.
Alla gara di mezza maratona svolta il giorno successivo, migliore atleta abruzzese è stato un febbricitante Adugna Biniyam settimo al traguardo con il tempo di 1h 11m 24s che anche in condizioni fisiche non ottimali ha voluto partecipare per onorare gli impegni assunti con gli organizzatori.
PESCARA - Tutelare i livelli occupazionali e rilanciare una struttura strategica per la Regione, puntando alla trasformazione dell'Ente in società "in house" in grado di autosostenersi. È quanto emerso stamattina dalla riunione svoltasi a Pescara per esaminare la situazione del Ciapi, alla quale hanno preso parte il Presidente della Regione Abruzzo Luciano D'Alfonso, l'Assessore alle Politiche del Lavoro Marinella Sclocco, il Direttore Generale Cristina Gerardis, i Direttori Tommaso Di Rino, Carmine Cipollone e Stefania Valeri e i Dirigenti Marco Valeri e Carlo Amoroso.
"La Regione non si sottrarrà alle proprie responsabilità - ha commentato il Presidente D'Alfonso - poiché detiene il 97% delle quote dell'Ente. Per noi il Ciapi è una struttura strategica per la quale chiederemo il riconoscimento anche all'Unione Europea, trasformandola in società “in house” in grado di avere i mezzi per autofinanziarsi attraverso attività tecniche che altrimenti verrebbero esternalizzate". Per arrivare a tale scopo si punterà alla razionalizzazione della gestione e ad immaginare ambiti che siano coerenti con la programmazione comunitaria.
L'Assessore Sclocco ha spiegato le prossime mosse della Regione per dare un futuro al Ciapi: "Ripianare i debiti, corrispondere le mensilità arretrate ai 33 dipendenti e ridare al personale la dignità del lavoro, perché nel piano di rilancio ci sarà anche la valorizzazione delle competenze e la definizione di ciò che potrà essere fatto. In questi anni è mancato completamente il controllo da parte della Regione e vogliamo riprendere in mano le redini della gestione; in ogni caso, è nostra ferma volontà tutelare i livelli occupazionali".
AVEZZANO - La Polizia ha arrestato una ragazza di etnia rom 24enne incinta, poiché accusata di spaccio di droga.
La misura cautelare è stata eseguita dagli agenti del Commissariato di Avezzano, guidati dal Commissario Capo Paolo Gennaccaro, su disposizione della Procura presso il locale tribunale.
Tuttavia alla donna, avendo ormai raggiunto uno stato interessante, è stato concesso l'obbligo di firma, mentre il marito la scorsa settimana è finito in manette per lo stesso reato.
Infatti, grazie alle indagini e gli appostamenti effettuati dalla Squadra Anticrimine, coordinata dal Sostituto Commissario Gaetano Del Treste, è stato accertato che nella loro abitazione erano smerciati ai tossicodipendenti della zona ingenti quantitativi di hashish e cocaina, già suddivisi in apposite dosi.
MANOPPELLO - Intorno alle tre della scorsa notte, a Santa Maria Arabona di Manoppello, un incendio ha distrutto un'autovettura di un giovane ristoratore 35enne di origini molisane.
Sul luogo sono prontamente giunti i Vigili del Fuoco del distaccamento di Alanno che hanno spento il rogo e messo in sicurezza l'area dov'era parcheggiato il vecchio Citroen Berlingo.
In base ai primi rilievi effettuati da Carabinieri della Compagnia di Popoli, coordinati dal Capitano Antonio Di Cristoforo e agli ordini del Maresciallo Loris Zonetti, le fiamme non sarebbero state innescate da cause accidentali. Infatti, nei paraggi del mezzo è stata rinvenuta una tanica di benzina vuota.
Per questo motivo i militari dell'Arma hanno già sentito il proprietario per cercare di capire cosa abbia potuto spingere la mano del o dei presunti piromani e al momento sono esclusi atti intimidatori, di ritorsione o di estorsione.
MOUNTAIN VIEW - Ogni tanto capita di avere la testa fra le nuvole e di dimenticare il telefonino nei locali pubblici o a casa di amici o sulla scrivania dell'ufficio o peggio ancora nella tasca dei pantaloni pronti alla lavatrice.
Allora la procedura di individuazione potrebbe tornare utile con il servizio gratuito offerto da Google a tutti gli utenti Android con una semplice ricerca che permette di localizzare il proprio telefono da remoto in caso di smarrimento o furto.
Il suo funzionamento è molto simile a quello della funzione "Trova il mio iPhone" offerta da Apple agli acquirenti dei suoi dispositivi portatili. Permette infatti di localizzare lo smartphone in una posizione corrente di riposo dello smartphone su una mappa online, far suonare un allarme e cancellare i dati presenti nella memoria del device con un semplice click.
"Assicurati che hai l'ultima versione di Google app", ha ammonito la ditta californiana, in un post di Google sulla nuova funzionalità. Tutto quello che occorre è una connessione Internet attiva (sia sul telefono che sul Pc dal quale localizzare il dispositivo) e un account Google per accedere al servizio. Per poter ritrovare il cellulare Android bisogna innanzitutto attivare la localizzazione remota sullo smartphone: un'operazione che richiede pochissimi "tap". Ci si deve dunque recare nel menu con l'elenco delle applicazioni installate sul dispositivo e pigiare sull'icona "Impostazioni Google". Nella schermata che si apre, occorre seleziona la voce "Sicurezza" e mettere il segno di spunta accanto alle voci "Localizza questo dispositivo da remoto" e "Consenti blocco da remoto e resetta" per abilitare la possibilità di trovare il telefono su una mappa online e ordinare la cancellazione di tutti i dati contenuti in esso da remoto (funzione molto utile per tutelare la privacy nel caso in cui il terminale dovesse essere oggetto di furto). Gli utenti devono firmare nel Browser Chrome o sulla Homepage di Google, utilizzando lo stesso account utilizzato sullo smartphone mancante.
Purtroppo, gli utenti non possono ancora bloccare lontanamente o cancellare i loro smartphone fuori luogo all'interno dei risultati della ricerca di Google. Purtroppo, come ha osservato il Presidente dello "Sportello dei Diritti" Giovanni D'Agata, il servizio non appare ancora disponibile per gli utenti italiani, che per ora sembra debbano rassegnarsi.
ROMA - Nel mese di marzo 2015 sono state autorizzate complessivamente 61,6 milioni di ore di cassa integrazione guadagni (Cig), con una diminuzione del 43,8% rispetto a marzo 2014, mese nel quale le ore autorizzate sono state 109,7 milioni.
Anche nel confronto con il mese di febbraio 2015 i dati destagionalizzati evidenziano una diminuzione, con una variazione congiunturale del -5,9%, per il totale degli interventi di cassa integrazione.
Dall'analisi nel dettaglio dei dati di marzo 2015 emerge che le ore autorizzate di cassa integrazione ordinaria (Cigo) sono state 22,6 milioni. Nel mese di marzo 2014 erano state 27,4 milioni: si è quindi registrata una diminuzione tendenziale del 17,6%. In particolare, la flessione è stata pari al 15,2% nel settore Industria e al 23,5% nel settore Edilizia.
Le variazioni congiunturali Cigo calcolate sui dati destagionalizzati registrano, rispetto al precedente mese di febbraio 2015, un aumento dell'11,1%.
Il numero di ore di cassa integrazione straordinaria (Cigs) autorizzate a marzo 2015 è stato di 36,5 milioni, con una riduzione del 31,4% rispetto a marzo 2014, nel corso del quale sono state autorizzate 53,2 milioni di ore.
Rispetto a febbraio 2015 si registra una variazione congiunturale, calcolata sui dati destagionalizzati, pari a -8,0%.
Infine, per quanto riguarda gli interventi in deroga (Cigd) - che come noto risentono dei fermi amministrativi per carenza di stanziamenti - le ore autorizzate a marzo 2015 sono state pari a 2,6 milioni, con un decremento del 91,2%, rispetto ai 29,1 milioni di ore autorizzate nel mese di marzo 2014.
La destagionalizzazione dei dati, in questo caso, mostra una variazione congiunturale pari al -49,1% rispetto al precedente mese di febbraio 2015.
Passando all'analisi dei dati relativi alla disoccupazione, si ricorda che dal 1° gennaio 2013 sono entrate in vigore le nuove prestazioni ASpI e mini ASpI. Pertanto, le domande che si riferiscono a licenziamenti avvenuti entro il 31 dicembre 2012 continuano ad essere classificate come disoccupazione ordinaria mentre, per quelli avvenuti dal 1° gennaio 2013, le domande sono classificate come ASpI e mini ASpI.
Nel mese di febbraio 2015 sono state presentate 86.849 domande di ASpI, 27.834 domande di mini ASpI, 300 domande tra disoccupazione ordinaria e speciale edile e 4.536 domande di mobilità, per un totale di 119.519 domande, il -17,1% rispetto alle 144.231 del mese di febbraio 2014.
Alla sintesi dei dati qui fornita, si allega il file più completo, che offre un "focus" sulla diversa tipologia di interventi, un'analisi per ramo di attività economica e un'analisi per regione ed area geografica.
SILVI - Gli agenti di Polizia del Commissariato di Atri e del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara hanno denunciato a piede libero un cittadino rumeno 30enne per ricettazione.
L'uomo è stato sorpreso dai poliziotti durante un controllo a tappeto lungo la costa tra Pineto e Silvi, mentre stava scaricando da un furgone quattro biciclette rubate, di cui non ha saputo spiegare la provenienza.
Alla vista degli operanti lo straniero si è dato immediatamente alla fuga verso una palazzina, ma è stato subito bloccato e inoltre il mezzo di trasporto è stato perquisito.
Agli agenti ha riferito che le biciclette da passeggio e mountain bike erano state acquistate da un conoscente russo, il quale molto probabilmente le aveva rubate.
Infine, nel corso dei controlli la Polizia ha identificato 72 persone e verificato 50 autovetture, oltre ad ispezionare due bar di Silvi.
CASTELNUOVO VOMANO - Questa mattina, intorno alle 7:30, alcuni operai che si stavano recando al lavoro nelle aziende del posto, hanno rinvenuto il cadavere di un'anziana donna all'interno di una roulotte posteggiata nella zona industriale di Castelnuovo Vomano.
Sul luogo sono tempestivamente intervenuti i soccorritori del 118 con un'ambulanza, i Vigili del Fuoco e i Carabinieri. Però, purtroppo per la 73enne Gilda D'Agostino, che soffriva di distrurbi psichiatrici, non c'era più nulla da fare e i sanitari non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.
Intanto, i militari dell'Arma stanno aspettando disposizioni in vista del sopralluogo del magistrato di turno a fronte di questa tragedia dell'emarginazione.
messaggio pubblicitario