Banner 1
Banner 2

INAUGURATA LA PEDEMONTANA. OGGI ARRIVA A FLORIANO, PRONTI I PROGETTI PER FINIRE LA SUPERSTRADA

INAUGURATA LA PEDEMONTANA. OGGI ARRIVA A FLORIANO, PRONTI I PROGETTI PER FINIRE LA SUPERSTRADA
TERAMO - D'Alfonso: "Per le opere cantierabili e quelli di completamento le risorse ci sono".

L'inverno del nostro scontento

L'inverno del nostro scontento
Srour torna in campo per la Siria
messaggio pubblicitario
CASALBORDINO - Venerdì scorso 19 dicembre, alle ore 18, presso l'Auditorium "Tito Molisani", con il patrocinio del Comune di Casalbordino, i bambini della scuola primaria "Enrico Mattei" e "Raffaele Paolucci" di Casalbordino, hanno offerto alla cittadinanza il loro tradizionale Concerto di Natale.
Ovviamente, c'è stata la partecipazione del Sindaco Remo Bello, e il dirigente scolastico Livio Tosone.
Nella serata, gremita di genitori nonni e zii, l'egregio lavoro di coordinamento delle insegnanti che sostengono questi progetti legati all'educazione musicale, ha coinvolto direttamente i bambini della scuola primaria.
La musica è un linguaggio trasversale e come tale abbraccia il linguaggio verbale e non verbale.
Le diverse attività devono far vivere ai bambini concrete esperienze di incontro con la musica, componente indispensabile è quindi l'operatività dei bambini stessi, valorizzando le attitudini di ognuno e attivando la capacità di usare i suoni per comunicare ed esprimersi.
L'evento è stato molto apprezzato dalla folta platea che hanno applaudito a più riprese il contenuto della serata.
CASALBORDINO - Nella Sala Consiliare del Comune, gremita di dipendenti comunali, il Sindaco Remo Bello, in occasione degli Auguri di Natale ha voluto esprimere la stima e la vicinanza verso tutti i dipendenti: "Desidero rivolgere un pensiero per augurare a tutti, i migliori auguri di un Buon Natale, a tutti vi considero la mia famiglia in Comune. Durante gli ultimi mesi abbiamo vissuto insieme diversi passaggi delicati, che caratterizzano un periodo di transizione e di crisi economica come quello attuale. Per molte persone e molte realtà del nostro territorio questa fase coincide con l'affanno, l'ansia per il futuro, l'incertezza materiale.
Tuttavia registro il nostro dinamismo, la nostra comunità reagisce con grande entusiasmo e passione, all'insegna dei valori comuni che ci legano, come quelli della condivisione, dello stare insieme, della solidarietà e dell'impegno. Quello di voi dipendenti è un apporto fondamentale per rendere Casalbordino un posto migliore. Accogliamo il nuovo anno con fiducia, anche se ci saranno cambiamenti importanti. La sua buona riuscita non dipende dagli Auguri che ci si scambia, ma sarà il risultato di un impegno voluto e condiviso. La sua riuscita dipende da noi, e sono certo che saremo ancora fianco a fianco in questo cammino per rendere servizi alla collettività".
Il Sindaco ha donato a tutti i dipendenti una penna a sfera in un elegante astuccio con la scritta "Con stima Remo Bello" un omaggio per rafforzare la stima nei propri collaboratori.
Con una fetta di panettone e un bicchiere di spumante, i partecipanti si sono lasciano facendosi gli Auguri.
PAGANICA - La Parrocchia Santa Maria Assunta e la Caritas Parrocchiale di Paganica, l'Asbuc e le Associazioni culturali, sportive e sociali del paese, quest'anno propongono a tutti i paganichesi di partecipare al "Natale in Piazza".
Dopo le iniziative dei mesi scorsi in piazza, questa sarà l'ultima dell'anno e si svolgerà nella bellissima Piazza Umberto I°, ciò a rappresentare quanto i cittadini paganichesi tengono a renderla il luogo che è, il luogo dell'incontro, della festa e della vita di una comunità.
"Natale in Piazza", che si svolgerà dal 23 al 30 dicembre, è una iniziativa il cui invito è rivolto a tutti coloro che vorranno condividere un momento di socialità. Infatti in Piazza Umberto I°, sarà opportunamente allestita una grande tensostruttura riscaldata, che permetterà ad anziani e bambini di partecipare dove sarà officiata la Santa Messa della notte di Natale. All'interno della stessa tensostruttura, che rimarrà fino al 30 dicembre ci saranno diversi momenti d'incontro in un programma articolato e adatto a tutti. Nell'antistante Piazza della Concezione, davanti al Monumento dei Caduti in Guerra, dove da sempre in questo periodo natalizio ha brillato l'albero di Natale, in questi giorni è stato realizzato anche un presepe artistico, in cui ogni Rione è rappresentato dal suo monumento identificativo oltre ad un'immagine del progetto Case, riunendo così simbolicamente tutto il paese intorno alla Natività.
L'organizzazione di "Natale in Piazza" vuole anche essere il seguito del "Giorno della Rinascita" del 5-6 aprile scorso, quando tutte le persone, già attive sul territorio attraverso le rispettive associazioni, si sono messe a lavorare insieme per aiutare a rifocalizzare l'attenzione di tutti sui problemi comuni. Oggi, le stesse associazioni e gruppi hanno voluto riproporre quel modo di lavorare insieme, per crescere e migliorarsi sia come singole associazioni che come membri di una comunità, e provare a infondere al paese la bellezza di una comunità unita in festa in occasione del Natale.
TERAMO - Realizzata in tre anni e mezzo, questa mattina, è stata inaugurata la tratta della Pedemontana che da Sant'Anna arriva fino a Floriano di Campli. Per completare l'opera sono già pronti i progetti delle ultime due tratte che porterebbero la superstrada da Teramo nel cuore della Vibrata, a Garrufo di Sant'Omero: un'opera da 51 milioni di euro.
"Per le opere cantierabili e quelle di completamento le risorse ci sono - ha dichiarato questa mattina Luciano D'Alfonso, il Presidente della Regione - abbiamo almeno 400 milioni fateci avere i progetti: a Comuni e Provincia dico indicatemi qual è la vostra priorità. Per quanto mi riguarda non vi è dubbio che questa infrastruttura rappresenta, fisicamente e metaforicamente, un pezzo importante di quel ponte con le Marche che abbiamo iniziato a costruire da tempo".
Il Presidente Renzo Di Sabatino, a questo proposito, ha affermato che la scelta sugli investimenti strategici sarà portata all'attenzione dell'Assemblea dei Sindaci. "Questa Provincia ha bisogno di completare le sue infrastrutture di collegamento, la Pedemontana che ci avvicina alle Marche e che a sud riconnette l'area del Fino, è una di quelle opere sulle quali convergono gli interessi di tutta la comunità. La strada che abbiamo inaugurato stamattina rimette al centro della riflessione anche il discorso sul rilancio delle politiche di sviluppo per le aree produttive, in primis quella della Val Vibrata. Dopo cinque anni ho riconvocato l'Osservatorio dell'economia per ricominciare a parlarne".
Al taglio del nastro - oltre ai numerosi Sindaci della Vibrata, al Consigliere Provinciale Incaricato per la Viabilità, Mauro Scarpantonio, ai Consiglieri Provinciali Massimo Vagnoni e Maurizio Verna, al Sindaco di Campli, Pietro Quaresimale - anche il Parlamentare Giulio Cesare Sottanelli, che da Vicepresidente della Provincia, aveva curato il finanziamento e l'appalto della Pedemontana: "Ieri da Amministratore locale oggi da parlamentare non farò mancare il mio impegno per completare questa infrastruttura".
Il tratto realizzato, tre chilometri di superstrada più 700 metri di viabilità di raccordo con due gallerie (150 e 100 metri) e due viadotti (da 400 e 200 metri alti più di 20 metri), è stata realizzata in due anni ed è costata circa 26 milioni di euro. Sono già stati affidati i lavori per la realizzazione della rampa di uscita che costerà circa 2 milioni di euro e sarà realizzata in sei mesi dall'inizio dei lavori. In attesa della bretella di collegamento è stata predisposta un'uscita provvisoria con semaforo che immetterà sulla Provinciale 17, all'altezza del Bivio di Penna Alta. Questa mattina, il Sindaco Quaresimale, ha assicurato che entro fine mese porterà all'approvazione del Consiglio Comunale la variante urbanistica propedeutica all'avvio dei lavori della bretella.
L'opera è stata realizzata da due Ati le cui imprese capofila sono la Costram e la Eredi Pepe Salvatore, anche loro oggi presenti insieme ai tecnici dell'Ente che hanno seguito la realizzazione dell'opera e la direzione, affidata quest'ultima all'ingegner Andrea Di Biagio.
PINETO - Si è svolto ieri sera il primo incontro tra Amministrazione, cittadini e associazioni nell'ambito di "Décrocher la Lune", il progetto europeo che vede il Comune di Pineto coinvolto nella creazione di una marionetta gigante, insieme ad altri sette città di tutta Europa, che concluderà nel settembre del 2015 con uno spettacolo nella città belga di Mons, capitale europea della Cultura 2015.
Alla serata hanno partecipato anche l'Assessore alle Politiche Sociali Daniela Mariani, la Consigliera Arianna Provveduto, che si occuperà del progetto a Pineto, e i coordinatori locali di "Décrocher la Lune", Diego Copia e Antonietta Lattanzi.
"Siamo felici della partecipazione dei cittadini - ha dichiarato Arianna Provveduto - Si tratta di un progetto entusiasmante, perché coinvolgerà tutta Pineto per la creazione di quello che potrà diventare un simbolo della nostra città, e questo insieme a città di tutta Europa".
Nato nel 2012 grazie a Franco Dragone, già tra le menti creative del famosissimo Cirque di Soleil, il progetto vede coinvolti, oltre Pineto, anche i comuni italiani di Roseto, Foligno e Aragona, la città polacca di Kalisz, e le cittadine francesi di Eguishem e di Saint-Maur-des-Fosses.
Ognuna di queste città avrà il compito, in questi mesi, di creare una marionetta gigante che, dopo lo spettacolo di Mons nel 2015, tornerà nella città di origine, per diventarne il simbolo.
"È stata una serata assolutamente positiva - ha commentato Diego Copia, uno dei coordinatori locali del progetto - ed è stato il primo di una serie di incontri che avremo con i cittadini di Pineto. Abbiamo intenzione di fare vari incontri, e il prossimo sarà già all'inizio di gennaio, perché vogliamo che il processo creativo coinvolga quante più persone possibile".
TERAMO - "La riforma del sistema delle Province avviato dal Governo con la Legge Delrio e che prosegue in questi giorni sulla questione delle risorse finanziarie con la Legge di Stabilità continua a manifestare tutta l'inadeguatezza e l'approssimazione dell'Esecutivo guidato da Matteo Renzi", si legge in una nota firmata da Stefano Ciccantelli, coordinatore provinciale di Sinistra Ecologia Libertà della Federazione di Teramo.
"Per ultima - prosegue il comunicato - la vicenda del taglio del 50% del personale per il 2015 che ha portato in queste ore ad una sacrosanta mobilitazione diffusa sul territorio nazionale da parte dei lavoratori delle Province con l'occupazione simbolica delle Aule dei Consigli Provinciali".
"Anche i lavoratori della Provincia di Teramo nella giornata di giovedì 18 dicembre hanno messo in campo questa forma di protesta assieme ai sindacati della funzione pubblica - scrive Ciccantelli - come Sel siamo al loro fianco, contro i provvedimenti ingiusti di questo Governo ormai concentrato in piena crisi economica nel rendere più licenziabili i lavoratori privati con il Jobs Act e a tagliare quelli pubblici provocando semplicemente più disoccupazione e meno servizi per il cittadino".
"Come forza politica presente in Parlamento e al Governo della Regione Abruzzo condividiamo l'ordine del giorno votato in Provincia su proposta dei sindacati per chiedere al livello regionale una presa di posizione forte ed autorevole", termina così il partito il suo intervento in merito alla problematica sollevata.
messaggio pubblicitario