Come fare 500 euro al mese lavorando online

500 euro

Come fare 500 euro al mese lavorando online? E’ questo uno degli interrogativi più ricorrenti fra chi vuole aumentare le proprie entrate, vuoi perché lo stipendio mensile è troppo basso a fronte di spese troppo alte, vuoi perché non riesce a trovare lavoro. Internet ha di sicuro rivoluzionato il mondo, abbattendo drasticamente le distanze. Lavorare da casa, online, oggi non è più un miraggio. L’importante è acquisire le giuste “skills”, differenziandosi dagli altri che, in un mercato del lavoro sempre più in crisi (almeno in Italia, sono a tutti gli effetti dei competitors.
Sempre più aziende cercano personale in outsourcing e freelancer, affidando loro svariati lavori. Nella stragrande maggioranza dei casi, il loro denominatore comune è che hanno a che fare con internet.
Ecco alcune idee a tema.

Come fare 500 euro al mese lavorando online? Data Entry – Inserimento dati

Sono sempre più le offerte di data entry telelavoro pubblicate dalle aziende. La tariffa non è fissa e varia in base all’impresa che commissiona il lavoro. Nel settore dell’e-commerce, tantissime imprese cercano addetti al data entry o alla trascrizione di testi, per realizzare schede-prodotto. Stimando una paga lorda tra gli 8 e i 10 euro all’ora, lavorando 4 ore al giorno per 20 giorni settimanali, si supera la somma dei 500 euro. Quali competenze si richiedono in linea di massima? Naturalmente, un ottimo utilizzo del pc, in particolar modo di Word e di Excel. La buona conoscenza della lingua inglese non è vincolante, ma aiuta.
Massima attenzione a non esagerare con le ore al pc, specie per chi fosse alla ricerca di un secondo lavoro. In questi casi, è bene sempre tenere conto della giusta inclinazione del monitor e delle pause da effettuare (almeno un’interruzione di 15 minuti ogni 2 ore al videoterminale).

Come fare 500 euro al mese lavorando online? Social Media Manager

Tutte le aziende (o quasi) hanno il canale Facebook, l’account Twitter, la piattaforma Instagram. Poi sono su Pinterest, LinkedIN, Google Plus. Occorre una persona che dedichi tempo ai social network, il canale con cui le imprese comunicano con i propri clienti. Dato che il tempo ha un costo, sono molte le imprese che ricercano freelancer che gestiscano da casa le principali reti sociali. Chi ha una certa dimestichezza con Facebook e gli altri social troverà allettante questa opportunità. Di cosa si occupa il social media manager? Oltre alla gestione dei profili social, di concordare un piano editorale che differisce in base al canale utilizzato. A monte, occorre uno studio preliminare sul target. Solo allora sarà possibile delineare obiettivi più precisi e creare contenuti.
Cosa si richiede? Oltra ad un livello di pluriennale esperienza nella gestione dei social network, sono cruciali abilità nell’ambito grafico (Photoshop è essenziale) e video (Adobe Premiere è il top per filmati professionali), oltre ad una buona dose di creatività. Si ricopre anche il ruolo di copywriter. Creare un testo originale, inserire un’immagine divertente o creare un video emozionante porta “like”, “retweet” e altre forme di condivisioni che aumentano la visibilità dell’azienda di turno.
La conoscenza dell’inglese e di altre lingue straniere è di fondamentale importanza, specie per le aziende che ottengono parte dei loro introiti al di fuori dei confini nazionali.

Come fare 500 euro al mese lavorando online? Copywriter-Articolista-Blogger

Copywriter: in Rete ci sono molte aziende che cercano testi originali per descrivere al meglio i loro prodotti. Specie nell’ambito degli accessori per smartphone o per tablet. A volte, questi prodotti vengono inviati al fortunato di turno che ha il compito di descrivere la sua user-experience.
Articolista: in Rete, si leggono una miriade di blogger che cercano articolisti per la scrittura di post e di guide. Vi sono anche network e marketplace, specializzati nella compravendita di specifici contenuti. Guadagnare 500 euro al mese, in questi casi, dipende dal numero di “buoni” testi che si riesce a scrivere ogni giorno. Occhio a non copiare, però. Il blog di turno rischia una penalizzazione nel ranking di Google. Solo testi originali.
Blogger: in riferimento a come fare 500 euro al mese lavorando online, questa opzione va considerata in ottica di lungo periodo. Occorre creare un blog unico, su un argomento originale (magari non presente in Rete) e dal titolo accattivante, ma al tempo stesso semplice da ricordare. Poi, per monetizzare, occorre inserire la pubblicità. Ad oggi, i banner di Google Adsense sono la soluzione più remunerativa. Ogni volta che il visitatore di turno visiterà una pagina del blog, se troverà una pubblicità pertinente alla sua ricerca, probabilmente ci cliccherà su. In quel caso, il blogger guadagnerà soldi online. Il pagamento avviene tramite bonifico bancario, una volta raggiunti i 70 euro.

Altre soluzioni di guadagno

Aprirsi un sito di e-commerce, “lanciarsi” nel mercato del forex, rispondere ai sondaggi su internet, scrivere e-book costituiscono, nell’era della Rete, interessanti opportunità per veder incrementare le proprie entrate. Su come fare 500 euro al mese lavorando online, in questi casi, non è possibile rispondere. I motivi? E’ impossibile procedere ad una stima e i rischi sono più o meno alti. Dipende quindi dalla persona.

Conclusioni

Lavorare da remoto è per molti un’opportunità, specie per chi intende aumentare le proprie entrate, sacrificando il tempo nella ricerca di un secondo lavoro. Occorrono solo un pc e una connessione adsl. Seguendo una di queste idee su come fare 500 euro al mese lavorando online, se ci saprai fare, non diventerai milionario, ma potrai toglierti qualche sfizio in più.
PS: mai credere a chi promette di fare soldi facili e senza sforzi.